Aree & Itinerari Freeride

VALCIGOLERA FREERIDE SANCTUARY

Preferisci pensare fuori dagli schemi e sciare fuori pista? Tra la neve polverosa dei pendii di Alpe Tognola troverai pane per i tuoi denti!

Dalle ripide discese mozzafiato di Cima Tognola, ai boschetti della Tognola Uno, che consentono il fuori pista anche in condizioni di moderato rischio valanghe, tracciare la tua linea sulle Dolomiti dopo un’abbondante nevicata

Il Freeride a San Martino di Castrozza – Passo Rolle e nella valle di Primiero è regolamentato da un’apposita normativa emessa a inizio stagione da Sindaci e Commissione Locale Valanghe, i quali in collaborazione con i gestori degli impianti hanno individuato alcune zone dove possono crearsi, se sollecitate, potenziali valanghe che potrebbero coinvolgere le piste ed i loro fruitori.

All’interno di queste aree evidenziate in giallo nella mappa disponibile in allegato è pertanto vietata la pratica dello sci fuori pista.La pratica dello sci fuori pista è consentita su tutto il territorio comunale, a condizione che gli sciatori siano consapevoli di essere responsabili di se stessi e siano muniti di ARTVA, pala e sonda, nel rispetto delle norme dettate dal comune buonsenso e dalle regole dello sciatore fuoripista:

RISPETTA TE STESSO: sciare fuoripista è faticoso ed impegnativo, la forma fisica deve essere ottimale e commisurata alla difficoltà del percorso scelto. Non oltrepassare mai i tuoi limiti.

RISPETTA GLI ALTRI: mai sopravvalutarsi: non mettere in pericolo l’incolumità altrui con manovre che potrebbero risultare pericolose.

ATTREZZATURA: dotarsi di tutta l’attrezzatura necessaria: ARTVA, pala, sonda, cellulare, casco, eventuale cartina.

PRECAUZIONI: leggi sempre attentamente il bollettino valanghe e meteorologico prima di ogni uscita. Il personale degli impianti, se interpellato, sarà in grado di consigliarti sullo stato di rischio del fuoripista e sull’orario di funzionamento degli impianti. In due è meglio! Non avventurarti mai in percorsi fuoripista da soli: nessuno potrà aiutarti, dare l’allarme e segnalare la tua posizione in caso di incidente. Può capitare che in montagna la copertura telefonica sia inesistente o insufficiente. In caso di bisogno allerta il 112 e rimani fermo in attesa dei soccorsi. Valuta e pianifica attentamente il tuo percorso e non seguire tracce sconosciute: ricorda che in caso di ulteriori spostamenti non esistono segnalazioni per orientarti.

HAI BISOGNO DI UN MAESTRO DI FREERIDE?

Rivolgiti al Tognola Info Point per prenotare una lezione di Freeride con uno dei nostri maestri specializzati, per scoprire come affinare la tecnica e procedere in sicurezza. E se hai in mente discese e linee ancora più impegnative, potremo metterti in contatto con una Guida Alpina!